• HOME
  • Franco Zeffirelli

Franco Zeffirelli

A Dario, amico fedele e sincero, augurandogli e augurandomi di poter trovare in queste pagine, ispirazione e speranza di vita. Con un mondo di auguri di Bene.

Un uomo che con le sue parole mi ha donato una luce interiore che non è facile spiegare. So solo che amo percepirla e ascoltarla nella quotidianità. Ho iniziato a guardare la vita in modo diverso e non me ne sono neanche accorto. Un percorso, un sentiero illuminato semplicemente da un libro: Autobiografia di Franco Zeffirelli.

"Romantica come la Bohème, strabiliante come un'Aida, avvincente come un film di Hollywood. La vita di Franco Zeffirelli è talmente spettacolare che pare ne abbia curato lui stesso la regia... Vive d'arte, Franco Zeffirelli, vive d'amore e di un ottimismo a qualunque costo..."

Poche righe di una prefazione intensa, affascinante, coinvolgente e già da essa percepivo sentori di emozione e grandezza.

Da Luchino Visconti a Gina Lollobrigida, passando per Anna Magnani, Coco Chanel, Liz Taylor e Richard Burton. Maestri e direttori di orchestra da Von Karajan a Bernstein, da Serafin a Kleiber, "Amici" come Tennessee Williams e "Divine" come Maria Callas..."vista da vicino nello splendore del suo apice e nella fragilità della sua caduta".

Luoghi magici come l'Old Vic, Il Met e surreali come Tre Ville a Positano:

"Ognuna aveva un suo carattere: di quella più in alto, l'Azzurra, conservai lo stile settecentesco napoletano, e lo stesso feci anche con la casa Rossa, quella in cui avevano abitato i grandi ballerini russi dei balletti imperiali. Prodigai invece tutta la mia voglia di 'far teatro' nei grandi spazi di ricevimento della casa Bianca che, con le sue tre candide cupole, divenne il cuore della proprietà. Un grande spazio bianco ricolmo di specchi, marmi e madreperla, e tutto intorno terrazze, verande e giardini traboccanti della più lussureggiante natura. Un vero paradiso, insomma, in cui mi tuffai con la voglia feroce di renderlo sempre più bello e sempre più mio."

Opere grandiose come Bohéme, Aida, Tosca, Traviata, Norma... e l'amore per i cani:

"...l'Amore, che scorre nelle vene di queste creature che Dio ha messo al nostro fianco per esserci di conforto, per darci protezione, amicizia. Contano certo anche gli altri affetti, quelli con altri umani. Ma con questi prima o poi dovrai in qualche modo fare i conti. Il cane, invece, non pretende nulla in cambio dell'amore che ti offre. Chiede soltanto che tu ti lasci amare, di poterti stare accanto, di pensare a te quando sei lontano, di difendere la tua casa, di vegliare sui tuoi cari, o magari pretende soltanto un piccolo segno d'amore, una carezza. Gli basta sapere che tu gli vuoi bene".

Molto spesso la mia mente sognatrice si è soffermata a parlare di realtà con un ragazzo che voleva volare. "Questa notte il cielo è pieno di stelle. Lassù brillano luminose, splendide e fiere di se...." Gli occhi di quel giovane vedevano barlumi di una vita passata tra luoghi lontani e sconosciuti, il suo cuore versava battiti di speranza per una vita inarrivabile.

Nel 2006 iniziai a collaborare con la Franco Zeffirelli srl per la realizzazione del sito ufficiale del Maestro. Grazie a Rita, amica di viaggio e compagna di materiale scritto e fotografico destinato al lavoro, nel 2010 ebbi il privilegio ed immenso onore di respirare arte e storia nel suo regno, nella sua villa di via Appia Antica. Conoscere la vita di quegli scaffali colmi di scatoloni con un nome scritto sopra... Callas Forever, Romeo e Giulietta, Gesù di Nazareth, The Champ... donava alla mia anima un'emozione che solo il tempo conosce nella sua grandezza. Un viaggio accompagnato dalla rassicurante voce di chi ha vissuto come nessun altro quell'epoca, un narrare delicato e nostalgico di una persona calda, il figlio Pippo.

La conoscenza di noi stessi porta l'uomo ad incontrare altri pianeti... la conoscenza della vita di Franco Zeffirelli porta a scoprire il significato di quel cielo dove un ragazzo voleva volare. Un sognatore che nel suo capitolo finale intitolato "I fiorentini" scrive:

"Credetemi, le fantasie hanno spesso il potere di arricchirci assai più di qualunque realtà".

Con stima infinita oltre a questa vita.

0
Shares
0
Shares